disclaimer

Segui su Facebook

 

Scommesse Live

William Hill IT Italiano

Quote Sportive

I Mondiali in Brasile 2014: la competizione calcistica da sempre più attesa

Dal 12 giugno al 13 Luglio 2014 avranno luogo in Brasile i Mondiali di Calcio 2014, o meglio la "FIFA World Cup 2014", che vedrà impegnate le nazionali più prestigiose del mondo che sono giunte a questa competizione (fatta eccezione per Brasile, paese organizzatore, e Spagna, paese detentore del titolo) attraverso i gironi di qualificazione preliminare a questa competizione.

Gli azzurri di Prandelli parteciperanno a questa competizione, dopo aver vinto il proprio girone di qualificazione, ma sono capitati nel gruppo D, un girone particolarmente difficile, con Uruguay, Inghilterra e Costa Rica; pertanto abbiamo ritenuto utile, inserire in questo sito che era nato per gli Europei di Calcio 2012, anche uno speciale Mondiali Brasile 2014, per seguire l'avventura delle 32 squadre partecipanti, in questa competizione. Ricordiamo, infine che questi Mondiali erano stati preceduti dalla Confederation Cup, sempre in Brasile, 2013 (a cui avevamo dedicato anche in quel caso uno speciale), competizione vinta dal Brasile padrone di casa proprio contro la Spagna detentrice del titolo mondiale... insomma un'anticipo neanche molto lontano dalla realtà delle favorite per il Mondiale 2014

L'intero evento sarà trasmesso da Sky, ed ovviamente le partite della nostra nazionale anche dalla RAI (per quanto riguarda il palinesto televisivo dei Mondiale ecco di seguito l'articolo). L'obiettivo minimo da raggiungere, a detta del tecnico degli azzurri, sono almeno i quarti di finale; ma ovviamente se gli azzurri riuscissero ad arrivare fin lì, gli appetiti, soprattutto dei tifosi, potrebbero crescere, e si sa l'entusiasmo riesce davvero ad avere effetti incredibili sulle squadre di calcio.

Ad onor del vero bisogna dire, anche da tifosi, che alcune selezioni presenti a questa competizione, sembrano (almeno sulla carta) decisamente più competitive degli azzurri; tra queste Spagna, Brasile (forse un pò sopravvalutato, secondo noi), Argentina, ma anche Inghilterra e Francia, senza dimenticare qualche eventuale sorpresa come potrebbe essere il Belgio, che quest'anno ha una rosa davvero sensazionale.

L'avventura degli azzurri comincerà con tre amichevoli prima del mondiale, alla cui prima, a Londra contro l'Irlanda, in programma il 31 maggio 2014 al "Craven Cottage", parteciparenno tutti i trenta preconvocati da Prandelli o meglio 31, avendo Prandelli convocato anche il portiere del Parma Mirante, nel caso la rosa patisse infortuni, prima della scelta definitiva dei 23 da portare in Brasile da consegnare il 2 giugno 2014.

I Preconvocati da Prandelli per i Mondiali in Brasile 2014

Ecco quindi di seguito i preconvocati di Prandelli, comunicati il 13 maggio 2014, tra cui ci sono alcune conferme ed alcune novità. Lo zoccolo duro della Juventus tiene, ma soprattutto in attacco l'esclusione di Gilardinoha fatto discutere; al suo posto sembrerebbe essere entrato Giuseppe Rossi, reduce da infortunio, ma che si è ben presentato a suon di gol nelle ultime partite di campionato.

Portieri: Buffon (Juventus), Perin (Genoa), Sirigu (Paris Saint Germain), *Mirante (Parma);

Difensori: Abate (Milan), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Darmian (Torino), De Sciglio (Milan), Maggio (Napoli), Paletta (Parma), Pasqual (Fiorentina), Ranocchia (Inter);

Centrocampisti: Aquilani (Fiorentina), Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), Marchisio (Juventus), Montolivo (Milan), Motta (Paris Saint Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus), Romulo (Verona), Verratti (Paris Saint Germain);

Attaccanti: Balotelli (Milan), Cassano (Parma), Cerci (Torino), Destro (Roma), Immobile (Torino), Insigne (Napoli), Rossi (Fiorentina);

Le amichevoli della nazionale proseguiranno poi, con i soli 23 selezionati che parteciperanno alla spedizione in Brasile, mercoledì 4 giugno a Perugia nella sfida contro il Lussemburgo, e poi, ormai in Brasile, contro la Fluminense domenica 8 giugno. La Nazionale di Prandelli ha scelto come sede per il proprio ritiro in Brasile la località di Mangaratiba, a pochi chilometri da Rio de Janeiro, ma decisamente distante da Manaus, Natal e Recife, dove avverranno le partite del Gruppo D a cui appartiene l'Italia.

Per quanto riguarda il Gruppo D in cui è capitata la nazionale di Prandelli, abbiamo già segnalato come esso risulti particolarmente impegnativo, per la presenza oltre all'Italia dell'Uruguay e dell'Inghilterra, mentre abbordabile dovrebbe essere la sfida contro la Costa Rica. Il calendario della fase a gironi, per quel che riguarda gli azzurri è il seguente, ed in particolare tra le tre sfide, quella conclusiva contro l'Uruguay potrebbe essere un vero e proprio spareggio. Ecco di seguito la calendarizzazione delle partite dell'Italia, con lo stadio in cui verranno disputate, l'ora locale, l'ora italiana e le reti TV che le trasmetteranno

Data e Ora Mondiali
in TV
Stadio Incontro
14 Giu 18:00 - 24:00 Rai
Sky
Arena Amazonia Manaus Inghilterra - Italia
20 Giu 13:00
18:00
Rai
Sky
Arena Pernambco Recife Italia - Costa Rica
24 Giu
13:00
18:00
Rai
Sky
Estadio des Dunas
Natal
Italia - Uruguay

 

Gli ingredienti, quindi, quest'anno ci sono davvero tutti affinchè sia un mondiale di quelli da seguire, costi quel che costi, magari facendo il tifo fino alla fine


Gli "esclusi eccellenti" dai Mondiali in Brasile 2014: i campioni che non vedremo in campo

Per diverse ragioni ci sono protagonisti di assoluto rispetto dei diversi campionati nazionali, a volte campioni a tutti gli effetti, che per svariate ragioni non vedremo a questi mondiali in Brasile 2014. Innanzitutto ci sono gli "infortunati", da ultimo sembra che la Spagna dovrà rinunciare a Thiago Alcantara, fedelissimo di Guardiola al Bayer di Monaco, infortunatosi al ginocchio proprio in questi giorni; altri infortunati, sono stati comunque preconvocati dalle rispettive nazionali; è il caso di Falcao, convocato comunque dalla Colombia, dopo una stagione passata in infermeria per il grave infortunio patito in avvio di stagione con il Monaco.

Più "discutibili", invece, alcune defezioni dovute a scelte tecniche degli allenatori: tra queste si deve segnalara la mancata convocazione di Tevez da parte dell'Argentina, e la mancata convocazione di Nasri da parte del CT della Francia, due "gioielli" del calcio europeo che sono stati lasciati a casa, forse più per incopatibilità personali con i rispettivi commissari tecnici, che per una "scelta tecnica" vera e propria.

Infine, ci sono i campioni di nazionali che non sono riuscite a qualificarsi alla fase finale dei mondiali in Brasile 2014.

L'escluso eccellente per antonomasia è sicuramente Zlatan Ibrahimovic, la cui Svezia ha perso lo spareggio, proprio contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo... insomma in un caso od in un altro avremmo perso un protagonista di primissimo livelli. Altro ecluso eccellente è Gareth Bale del Galles, non qualificato ai mondiali, e con lui l'altro talento gallese Ramsey, colonna dell'Arsenal di Wenger.

Tra gli altri giocatori noti ce ne sono davvero moltissimi; basti citare Alaba, il terzino sinistro del Bayern di Monaco che mancherà perchè la sua Austria non è riuscita a qualificarsi; così anche per la Polonia, gli assenti di talento saranno davvero tanti: tra loro citiamo le tre stelle polacche del Borussia Dortmund Piszczek, Błaszczykowski e Lewandowski.

Vale la pena citare, per concludere, anche la Slovacchia, non qualificata, per cui mancheranno all'appello Mondiale anche il partenopeo Hamsik ed l'arcigno difensore del Liverpool Škrtel.

Insomma, con tutti gli esclusi si potrebbe fare una nazionale davvero competitiva....

 

La rosa dei Convocati di Prandelli»

Teniamo d'occhio oltre alla Confederations Cup anche questo speciale bonus senza deposito